Letture da spiaggia: Storie impreviste


Erano ormai quasi le sei quando pensò di andare a sedersi ai bordi della piscina, con una birra fresca e l'ultimo sole del pomeriggio.
Tutt'intorno c'era un bel giardino con prati e aiuole e palme di cocco che frusciavano al vento e sotto un'infinità di  ombrelloni variopinti a gettar ombra sulle sdraio piene di uomini e donne in costume. Le ragazze sembravano inglesi mentre gli uomini erano con tutta probabilità cadetti della marina americana, sbarcati probabilmente dalla nave scuola che era arrivata in porto quel mattino.
Un ometto anziano  con un abito bianco immacolato e un panama color panna in testa camminava a passo svelto lungo il bordo gettando occhiate in qua e là.
Avvicinandosi gli chiese se poteva sedersi e dopo aver atteso la risposta affermativa prese posto accanto all'uomo, incrociando le gambe. 
Dopo poco si unì ai due uno dei giovani cadetti che dopo aver tirato fuori un pacchetto di sigarette le offrì ai presenti. L'uomo accettò volentieri mentre l'anziano rispose che preferiva fumare il sigaro. Mentre ne sfilava uno da un astuccio di pelle di coccodrillo, il giovanotto  allungò il suo accendisigari verso l'ometto:
"Vuole accendere?" gli chiese.
L'ometto rispose che con il vento molto probabilmente non avrebbe funzionato ma il giovane obiettò  all'istante affermando con sicurezza che il suo accendino  non aveva mai sbagliato un colpo.
"Le va di scommettere?" chiese sorridendo l'ometto.
E fu proprio allora che tutto ebbe inizio....
"No niente follia. Lei accende dieci volte di seguito il suo accendisigari e la Cadillac è sua."
"E io cosa ci metto?" (...)
"Una cosetta che può permettersi di dar via, e nel caso perda non ci rimette molto.D'accordo?"
"Cosa per esempio?"
"Per esempio, il mignolino della sua mano sinistra"
dalla pag.39 di Storie impreviste, Roald Dahl, Tea ed.

Sedici storie impreviste, brillanti,  enormemente divertenti, inquietanti e  cariche di quell' humour sottilmente terribile e malvagio ma allo stesso tempo irresistibile e gratificante.
Come questa storia, agghiacciante, macabra eppure straordinariamente spassosa.
O come quella della povera moglie  continuamente "stuzzicata" da un marito perfido che non fa che accrescere la sua ansia di arrivare in ritardo (e  brillantemente "vendicata" da un colpo di scena geniale, cattivo e allo stesso tempo esilarante) o quella dello sfortunato Billy Weaver che si ritrova a scegliere "il peggiore" (per non dire mortale... ) dei bed and breakfast.
L'indice di Storie Impreviste
Racconti che non riuscirete per niente al mondo a lasciare a metà e dove il finale, divertente e agghiacciate giungerà sempre inaspettato, sorprendente e talmente entusiasmante che dovrete subito raccontarlo a qualcuno.
Narrazioni impensate, perfette da leggere sotto l'ombrellone, in treno, da rileggere o rivelare ai compagni di viaggio in auto o agli amici a cena, ai bambini più grandicelli nelle lunghe sere d'estate .
Lasciando qua e là minuti di trepidante silenzio,  per onorare l' hitchcockiano* finale.

Delle decine di   storie che ha scritto il genio Roald Dahl ne esistono numerose raccolte tra cui quella completa e bellissima che vedete nella foto al primo posto . Storie impreviste secondo me raccoglie molte delle migliori in un'edizione decisamente più maneggevole e comoda da portare in viaggio.

Roald Dahl
ed. Tea
pag.311
9,90 euro

Una precisazione:
A differenza dei romanzi di Dahl queste storie sono pensate per adulti. Ciò non toglie che alcune siano adatte anche ai bambini più grandicelli, Aj a nove anni le adora. In alternativa date un'occhiata anche a questo post.

*Gli amanti di Hitchcock avranno riconosciuto nel mio breve riassunto dell'inizio di "La scommessa" o nell'accenno all' "Affittacamere" e "L'ascesa al cielo" tre degli straordinari episodi (ma ce ne sono tantissimi) della leggendaria serie televisiva Alfred Hitchcock presenta.
Chi non ricorda la meravigliosa Marcia funebre per una marionetta usata per la sigla?

 "La scommessa", ha ispirato inoltre anche  il mitico Tarantino.
 La ritrovate infatti (ma attenzione... con un finale completamente diverso..) nel quarto episodio del geniale "Four rooms",  più precisamente in "L'uomo di Hollywood, che è quello appunto scritto e diretto da Quentin. Se volete dargli un'occhiata questo è il link Emoticon wink, poi però leggetevi anche la storia del libro! 

Poi però leggetevi anche la storia di Dahl!

Ah ovviamente aspetto anche i vostri consigli per letture on the road e da spiaggia.

Commenti

  1. Carissima, noi abbiamo appena letto in tempo record "un cane e il suo bambino" il mio ometto mangialibri era troppo curioso di sapere come andava a finire, bellissima storia di amicizia e lealtà con un pizzico di avventura! Un altro libro che abbiamo finito oggi è " la famiglia Sappington" di Lois Lowry divertentissimo racconta le peripezie di una stravagante famiglia...di altri tempi. Inoltre è nata la passione per i fumetti di Asterix e in biblioteca abbiamo conosciuto i fumetti di Ariol un simpatico asinello dei nostri tempi. Buona lettura a tutti!
    P.s.: noi quest'anno si va in Val Aurina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh quel libro... quanto lo abbiamo amato! Sono felicissima che vi sia piaciuto!
      Sono andata a cercarmi la Famiglia Sappington, sai che non la conoscevo? Grazie per il suggerimento.Uh allora dovete andare al Parc Asterix! Accidenti devo ancora scrivere il post! Mio figlio lo ha adorato!
      P.S Bellissima la Valle Aurina! Fate un salto sul bellissimo Lago di Neves e mangiate alla malga affacciata sull'acqua! Un mega abbraccio e buone vacanze!

      Elimina
    2. Attendiamo con ansia il tuo post, per toutatis!

      Elimina
  2. E' da tanto che voglio leggere Roald Dahl... ne ho anche alcuni volumetti come "Matilde" " La fabbrica di cioccolato" "il GGG" devo solo incominciare dunque ;) Grazie come sempre per i tuoi suggerimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dahl è semplicemente un mito, una leggenda, un genio.
      I romanzi come Matilda, GGG, Le Streghe, etc. sono formidabili, pensati per bambini/ragazzi ma godibilissimi anche dai grandi (l'ideale è leggerli insieme a loro). Interessantissime anche le due autobiografie che ti permettono di capire da dove lo scrittore ha attinto molti spunti, trasfigurandoli e trasformandoli con lo stile che lo contraddistingue. Le storie invece sono una cosa a parte, come dicevo nel post sono più inquietanti, sebbene sempre ironiche e a volte grottesche. Pensate per gli adulti ma anche per i bambini un po' più grandicelli che cominciamo ad appassionarsi al genere. Se le leggi fammi sapere se ti sono piaciute! Un caro saluto!

      Elimina
  3. Bello Dahl, io non l'ho letto in spiaggia ma fra i monti...è stata la compagnia ideale delle mie vacanze al designhotel http://www.vigilius.it

    RispondiElimina
  4. Assistenza finanziaria tra pedaggio privato.
    Io sono GIUSEPPINA Eleonora, una donna in Cristo con i bambini e un uomo di nazionalità spagnola e dalle mie azioni voglio grazia ciò che il mio Dio mi ha dato aiuto famiglie da minimo gesto di un credito di 3.000 a 200.000 € a un tasso del 2%. Sei interessato, dare la quantità e le condizioni di quest'ultimo dove avrebbe potuto pagare il prestito per il grazie. e-mail: giuseppina.eleonora01@gmail.com. Anche se si tenta, una volta o due volte e non a piedi appena fatto l'applicazione con il tempo, credenza e avere una mente acquisizione prima della vostra richiesta "Dio rimane volto Dio nostro bisogno".

    RispondiElimina
  5. Vi consiglio "Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere " di Miss Dreamer. I suoi consigli mi sono stati di grande aiuto.

    RispondiElimina
  6. l'ultimo libro lo letto a san leonardo in questo hotel www.stroblhof.com

    RispondiElimina

Posta un commento