Post

Mappe delle città per bambini.

Ho un debole per le mappe. E non è solo per quello che rappresentano o per quell'elegante incrociarsi di linee e di punti, di città e di  mari e di montagne. Ho un debole per le mappe perché guardandole, ritrovo un po' di quella magia che mi incantava da bambina. Quando mi arrampicavo su quell'armadio di faggio chiaro e  trascinandomi dietro l'atlante dal dorso blu pavone sognavo. Ve lo ricordate? Un po' come quando vado in stazione o all'aeroporto e alzo lo sguardo verso il tabellone e  guardo tutti quei treni o quegli aerei che arrivano e partono e la gente in fila con le valigie. Io viaggio. Vado a  Lisbona,  a Tokyo,  a New York. Mi basta leggere il nome sullo schermo e un lunghissimo gomitolo  si srotola liberando millemila sogni e ricordi. Qualche giorno fa eravamo tutti insieme in libreria. Trovo questo libro che mi incuriosisce, la copertina mi è familiare, comincio a  sfogliare  le pagine  e boom, sono a  Parigi.
Siamo su un autobus di ritorno da uno …

Miniguida di Valencia. La Lonja de la seda e altri luoghi da non perdere.

Miniguida di Valencia:vedere, mangiare, dormire

10 mini idee per intrattenere i bambini piccoli in viaggio.

Burano, l'isola dai mille colori.

Weekend invernale a Menton : 10 cose da non perdere